La settimana di nonno ETTO

Le pubblicazioni Ce.R.R.Co.
Collana “I quaderni dei Grandi Adulti”. Quaderno n. 3 –pag. 88
LA SETTIMANA DI NONNOETTO

 

La presenza dell’anziano nelle aree metropolitane è molto evidente, palpabile. E’ sufficiente osservare un qualsiasi giardino pubblico di un qualsiasi centro

Sono per lo più persone che hanno ancora molte energie da spendere, sia fisiche che mentali, che in qualche modo potrebbero mettere a disposizione della società. Più avanti nell’età cominciano i veri gravi problemi dell’invecchiamento: fenomeni più o meno rapidi di caduta della qualità della salute fisica e mentale e conseguentemente della qualità della vita sociale. L’autore in questo libro si pone diversi obiettivi e tra questi in modo particolare quello di fornire un esempio ed un suggerimento a tutti quegli anziani che pensano di non essere più utili alla società, di essere fuori dalla vita sociale e che si lasciano andare giorno per giorno rassegnati ad un peggioramento della loro condizione fisica e mentale e quindi sociale. L’esempio che si propone è quello di un nonno, nonno ETTO, che potremmo definire un nonno particolarmente attivo, capace di non lasciarsi emarginare.

 Altro obiettivo è quello di porre all’attenzione della collettività in generale, ma in particolare degli amministratori pubblici, il problema degli anziani, delle loro esigenze e delle loro potenzialità, in modo da favorirne l’inserimento nella vita sociale e produttiva ed evitarne l’emarginazione.

Per raggiungere questi obiettivi l’autore ha cercato una strada diversa dalle solite, basata su dati ed argomentazioni dotte e troppo scientifiche:ha cercato una strada allegra, a volte quasi goliardica, che racconta la settimana di questo nonno molto speciale e della sua agenda, sulla quale annota i propri impegni che, come tutte le agende, contiene anche informazioni, aforismi, massime di vita.

Le vignette del famoso Prof. Gianfranco Calorio rendono ancora più gradevole la lettura del libro.

 

Autori:

Fabrizio Astrua

Ingegnere, Professore Associato in Architettura Tecnica, docente presso la 1^ e 2^ Facoltà di Ingegneria del Politecnico di Torino e sede di Vercelli. Direttore del Corso di Perfezionamento post-lauream “Progettazione e Barriere Architettoniche”. Svolge la sua attività di ricerca nel campo della accessibilità architettonica ed urbana, della progettazione di strutture residenziali, sociali e per il tempo libero, con particolare attenzione agli aspetti legati al controllo ed al miglioramento della qualità dell’ambiente mirato a favorire la fascia di utenza cosiddetta “debole”. E’ autore e curatore di numerosi volumi in materia di accessibilità.

 

Gianfranco Calorio

Ingegnere e architetto, Professore di Disegno per l’area di rappresentanza 1.a Facoltà di Architettura del Politecnico di Torino. In campo didattico e di ricerca si è dedicato, prevalentemente, a temi della geometria descrittiva, del disegno di progetto d’architettura e del rilievo urbano, ambientale ed architettonico. E’ autore di numerose pubblicazioni.

Per scaricare il libro clicca qui

Informazioni aggiuntive

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Potete consultare la nostra Privacy Page. Accetto i cookies da questo sito. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information