Chi siamo

CHI SIAMO

Ce.R.R.Co. — Centro Ricerche e Relazioni Cornaglia — è una libera associazione culturale, apolitica e senza fini di lucro, fondata per ricordare ed onorare la memoria di un uomo, Francesco Cornaglia, che legò la sua vita al mondo della medicina con grande disponibilità e generosità. Il Centro venne costituito, nel 1982, dal celebre cardiologo Prof. Pier Federico Angelino,- Primario dell’Ospedale Molinette di Torino-, per sviluppare ricerche e relazioni interdisciplinari in campo tecnico-medico.

DI CHE COSA CI OCCUPIAMO

Relazioni
Il Centro s’impegna nelle relazioni interdisciplinari fra Tecnici e Medici in campo socio-sanitario e socio-assistenziale. L’attività relazionale del Centro è sempre stata ricca di avvenimenti: dall’assistenza alla Segreteria Nazionale della S.I.M.F.E.R.(Società Italiana Medicina Fisica e Riabilitativa) alla costituzione della So.M.I.Par: (Società Medica Italiana di Paraplegia – con cui opera anche da ufficio stampa), alle segreterie di Corsi, Convegni e Seminari di Cardiologia, Chirurgia Plastica, Corsi post-universitari di Progettazione senza barriere architettoniche, universal design ecc. Il Centro è in rapporto con Associazioni e Istituzioni nazionali ed internazionali quali: World Homecare and Hospice Assoc., Consiglio dei Seniores Città di Torino membro dell’osservatorio culturale), EURAG (Federation Européenne des Personnes Agèes), S.I.G.Os. (Soc. Italiana Geriatri Ospedalieri), AGE (La plate-forme européenne pour le personnes agèes), FNG (Fondation National de Gerontologie de France), ASA (American Society on Aging), ERA-AGE (University of Sheffield) — ISG (International Society of Gerontechnology) e EHAAF (Eureopean Healthy Ageing Advocacy Forum) – SIforAGE (international conference Barcellona).

Ricerca
Dagli anni 90 il Centro Cornaglia si dedica anche alla ricerca, in campo tecnico-sanitario, affrontando con esperti medici, ingegneri, architetti e tecnici sanitari, progetti edili ed impiantistici, applicazioni tecniche e tecnologiche utili ad anziani e/o disabili specialmente se affette da patologie o cronicità che riducono la loro autonomia fisica e psichica. Il Centro collabora con Istituzioni e gruppi di ricerca internazionali, Enti ed Università italiane, contribuendo a programmi di studio e formazione. Tra le ricerche già svolte: l’«analisi tecnico-funzionale di moderni presidi per il trattamento delle ulcere da decubito», l»»analisi e lo sviluppo di nuove soluzioni progettuali di Residenze per Anziani disabili, a valenza Geriatrica» (esitata con un progetto pilota del Politecnico di Torino); l»»analisi socio-sanitaria delle condizioni dell’anziano metropolitano», lo studio ergonomico di nuovi ausili ecc. Nel 1999, in occasione delle celebrazioni dell» anno internazionale delle persone anziane, è stata pubblicata la ricerca con il nostro contributo; «la technologie sanitaire et hospitalière pour le soins à domicile» e nel 2002 è stata presentata quella «L’espace: maitriser les risques pour favoriser l’integration). Nel 2003 il Centro ha partecipato con proprie relazioni al 3° Silver Summit di Londra ed alla Conferenza Mondiale sull’Invecchiamento e la Disabilità (ICADI) di Washington. Nel 2004 è iniziata la ricerca sui “Servizi pensati dai piccoli Comuni italiani per i loro Anziani”, tutt’ora in corso. Nel 2004 ha partecipato al progetto europeo Lisa (Learning In Senior Age) in team con la Scuola Superiore di Sant’Anna dell’Università di Pisa. Il 2005, dopo il Convegno di Torino “Anziani verso il 2010: da discriminati ad attori sociali”, ha presentato un rapporto alla Conferenza Mondiale di Gerontecnologia a Nagoya (Città giapponese gemellatasi con Torino) ed ha partecipato con propri docenti al Master del Politecnico di Torino sulla Progettazione senza barriere Architettoniche. Nel 20062007 e 2008 ha partecipato, con relazioni (l’ambiente italiano salutare per un buon invecchiamento – l’allenamento memoriale a tutela del declino mentale ecc.) alla ICADI (International Conference on Aging, Disability and Indipendence) in USA di cui è stato nominato partner scientifico, al Congresso Internazionale di Gerontologia di Lisbona 2006 e nuovamente nel 2007, alla conferenza mondiale sul trasporto e la mobilità accessibile TRANSED di Montreal 2007. Inoltre il Centro partecipa al progetto Europeo Grundtvig LOOP (Lifelong Learning for Older People in Care Settings) ed al Forum Era-Age “User Involvement in Ageing Research”; al progetto “Alleno la mia memoria” seguendo anche i corsi di “Memory Training” per i quali ha ottenuto la qualificazione dei diritti per l’Italia e di “lecturers” dall’ Eurag ed al Corso di Perfezionamento post-lauream del Politecnico di Torino “Universal Design e Progettazione multisensoriale”. Dal 2008 sono in corso conferenza sul tema “Vivere meglio la vecchiaia e la disabilità” collegate all’omonimo libro. Nel 2009 è iniziato lo studio “Guidare in sicurezza anche a 70anni ed oltre” al quale hanno partecipato Enti a livello nazionale ed internazionale, esitato con la stampa dell’omonimo libro. Nuovi studi hanno riguardato i “Baby Boomers” e l’organizzazione socio sanitaria ed assistenziale degli anziani, con i titolo “evoluzione delle rsa: integrazione del sistema sanitario e assistenziale degli anziani ponte tra ospedale e assistenza domiciliare” ; L’Anziano che verrà, dalla cura al prendersi cura”; Anziani verso il 2020, da sopravvissuti a protagonisti sociali” e “Anziani verso il 2030, il ruolo nella famiglia e nella società, la tutela della salute e la governance della spesa sanitaria”.

COME OPERIAMO
I nostri interventi sono sempre di volontariato: mettiamo a disposizione conoscenze e competenze per il miglioramento della qualità della vita di pazienti, anziani e disabili. La nostra partecipazione ha sempre questa motivazione. Dal 1998 è attivo l»»Osservatorio-Laboratorio per l’evoluzione dell’assistenza domiciliare integrata agli Anziani»: un team di esperti professionisti sono in contatto continuo con Enti di tutto il mondo per aggiornarsi ed aggiornare. Una ricca biblioteca, in continua evoluzione, è a disposizione di tutti i nostri interlocutori. Dall’attività del nostro “osservatorio-laboratorio” è altresì possibile elaborare nuovi progetti e delimitare nuovi bisogni dell’anziano che vuol vivere a casa propria. Dall’analisi dell’anziano metropolitano si è evidenziata, ad esempio, la necessità di migliorare il soccorso a queste persone e, di qui, l’esigenza di organizzare delle «ambulanze geriatriche». Il Centro è rappresentato dal presidente nel Comitato Scientifico dell’Osservatorio Socio-Culturale dell’Anzianato del Consiglio dei Seniores della Città di Torino, con sede a Palazzo Civico. Sin dagli anni ottanta partecipiamo ai Corsi post lauream del Politecnico di Torino «Progettare senza barriere»: molte edizioni sono state dedicate alle persone anziane. Nel 2002 è iniziata la collana «La stagione dei Grandi Adulti» con la pubblicazione dei primi tre libri «L’autonomia, anche una conquista» e «Una casa sicura e confortevole per tutti» e «La settimana di Nonno Etto». La collana è destinata agli anziani ed ai disabili perché possano affrontare meglio la loro esistenza grazie ai moderni ritrovati della scienza e della tecnica. Nel 2007 è uscito il nuovo quaderno “Alleno la mia memoria” dedicato a chi vuol rimanere attivo mentalmente e nel 2009 “Vivere meglio la vecchiaia e la disabilità”, remake dei primi tre. La nostra competenza è costantemente aggiornata grazie alle nostre relazioni interdisciplinari internazionali ed alle varie professionalità (geriatri, fisiatri, sociologi, ingegneri, architetti, dirigenti socio assistenziali ecc.) presenti nel Consiglio Direttivo del Centro che ci portano a partecipare ai principali avvenimenti in varie parti del mondo: come la Conferenza Mondiale ONU sull’invecchiamento di Madrid e quella Interministeriale di Berlino, il convegno Active Ageing dell’Unece a Berlino ed a Léon, il Forum Europeo per la ricerca sull’invecchiamento della popolazione a Bruxelles, la Conferenza Internazionale “guida disattenta” di Goteborg, Congressi e Corsi di Gerontecnologia, sull’invecchiamento in genere ecc.. Nel 2010 partecipammo, con una relazione, alla International Conference Transed di Hong Kong, dedicata alla mobilità delle persone anziane ed ai disabili. In seguito abbiamo stampato il nuovo “quaderno” “Guidare in sicurezza anche a settant’anni ed oltre” per diffonderlo nei centri di anzianato ecc. Nel 2011 è iniziata la ricerca sul nuovo ruolo delle strutture sanitari territoriali, ponte tra ospedali ed assistenza domiciliare. Sull’argomento il Ce.R.R.Co ha partecipato, negli ultimi anni, alle Conferenze internazionali dell’ASA (American Society on Ageing) di Washington e San Diego, dell’ONU e UNECE di Ginevra, e Barcellona, sempre con propri interventi e relazioni.

 


DOVE SIAMO
Sede Legale:                                                      Sede Storica e Provincia
Via Perugia, 24                                                     Via Vittorio Emanuele, 30
10152TORINO                                                   12051 ALBA (CN)
Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E» necessario abilitare JavaScript per vederlo.  
Sito web: www.centrocornaglia.org

Informazioni aggiuntive

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Potete consultare la nostra Privacy Page. Accetto i cookies da questo sito. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information